IMPIANTI ANTINCENDIO

impianti_antincendio-antincendiomaster.itProgettazione, installazione e verifica di impianti fissi antincendio

Dalla progettazione degli impianti antincendio, alla loro installazione, fino alla successiva fase di verifica periodica, un buon fornitore deve saper garantire sia le competenze tecniche di base che l’esperienza.  Nella fase di progettazione è necessario infatti conoscere tutte le variabili e le possibilità tecniche del settore, ma in fase d’installazione  degli impianti antincendio bisogna saper fare i conti con le difficoltà e gli imprevisti che emergono in qualsiasi lavoro, e durante la verifica periodica è fondamentale avere l’esperienza necessaria per riconoscere pericoli e problemi prima che diventino ingestibili. Soltanto un’azienda che, come Antincendio Master, ha anni di esperienza nella progettazione, installazione e verifica degli impianti antincendio può offrire tutto questo alla propria clientela.

Antincendio Master effettua:

  • La progettazione di impianti antincendio fissi di ogni dimensione e complessità, per aziende e costruzioni civili;
  • l’installazione di impianti antincendio con operai qualificati ed esperti;
  • e la verifica regolare degli impianti antincendio per attestarne la perfetta funzionalità, così da garantire una protezione costante della struttura dagli incendi.

A seconda delle specifiche caratteristiche, problematiche e necessità di ogni cliente, siamo in grado di valutare quali impianti antincendio siano più adatti, all’interno della vasta gamma della nostra offerta:

  • IMPIANTI A CO2
  • IMPIANTI A GAS
    • GAS INERTI NYTRARGON
    • GAS CERTIFICATI
  • IMPIANTI A SPRINKLER
    • GRUPPI SPRINKLER A UMIDO
    • GRUPPI SPRINKLER A SECCO
    • GRUPPI SPRINKLER A DILUVIO
  • IMPIANTI A SCHIUMA
  • IMPIANTI DI RIVELAZIONE FUMI

 

LE FASI DELL’IMPLEMENTAZIONE DEGLI IMPIANTI ANTINCENDIO

La progettazione degli impianti antincendio

La progettazione degli impianti antincendio deve garantire la perfetta efficienza del sistema, e deve quindi essere effettuata come indicato nell’allegato 1 del DM 07/08/2012. Nello specifico, questo regolamento prevede che la progettazione includa due elementi essenziali:

  • La relazione tecnica. Questo documento è obbligatorio, e deve toccare una serie di punti precisi. Deve infatti indicare tutti gli elementi che permettono di individuare i pericoli d’incendio della situazione specifica in analisi (per esempio, in un’azienda, con una descrizione che vada dalle sostanze particolari utilizzate, alla tipologia di lavorazioni, ai macchinari impiegati); oltre a questo è necessario che elenchi una descrizione delle condizioni ambientali, specificando le condizioni di accessibilità e di layout dello stabile, le caratteristiche dell’edificio da un punto di vista volumetrico ed edilizio, e l’affollamento reale degli ambienti , senza tralasciare le vie di esodo. Da questi dati deve essere prodotta una valutazione qualitativa dell’effettivo livello del rischio d’incendio, sulla cui base vanno poi esplicitate le misure di prevenzione e protezione dell’impianto antincendio e le modalità di gestione dell’emergenza;
  • Gli elaborati grafici. Questi, sempre secondo la legge, devono contenere planimetrie in scala degli ambienti, l’indicazione delle distanze di sicurezza, dell’accessibilità e delle risorse idriche, e l’ubicazione di tutti gli elementi degli impianti di protezione antincendio.

Con una progettazione completa e a norma di questo tipo, è possibile proseguire alla fase di installazione.


L’installazione degli impianti antincendio

L’installazione degli impianti antincendio deve essere effettuata seguendo rigorosamente quanto delineato nella progettazione, e nel pieno rispetto di tutte le normative relative. A seconda della particolare situazione logistica, della tipologia di rischio d’incendio, e della natura dell’ambiente da proteggere,  si opta per l’installazione di diversi tipi di impianti di spegnimento, così  da garantire una rapida eliminazione delle fiamme preservando il più possibile i beni da tutelare.  All’installazione deve poi seguire un collaudo completo, per mettere alla prova tutti gli elementi dell’impianti, e un avviamento definitivo effettuato da tecnici esperti.

 

La verifica degli impianti antincendio

La verifica degli impianti antincendio, svolta periodicamente e con attenzione, è un elemento fondamentale per garantire la sicurezza degli stabili dalle fiamme. Con regolarità, e registrando tutte le osservazioni del caso, è necessario provvedere ad esaminare l’interno impianto, effettuando collaudi parziali dei sistemi di sprinkler ove presenti,  così come dei sensori e delle tubazioni; solo in questo modo è possibile avere la certezza che, in caso scoppi davvero un incendio, l’impianto potrà tempestivamente entrare in funzione e scongiurare il pericolo.

Per informazioni o preventivi sulla progettazione, installazione e verifica degli impianti antincendio,  contattateci subito: basta  cliccare qui bianco estintore-70