MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA ESTINTORI

manutenzione ricarica estintore 1Il valido funzionamento degli estintori nel momento del bisogno dipende strettamente da un loro controllo periodico secondo le norme di legge e da una manutenzione eseguita scrupolosamente su ogni singolo esemplare.

Antincendio Master effettua il servizio di manutenzione estintori, verifica e ricarica estintori (o revisione programmata estintori) per strutture di ogni genere e dimensione, mantenendo così la perfetta efficienza antincendio.

Il controllo periodico estintori deve esser svolto ogni sei mesi e richiede l’intervento di personale qualificato (normativa UNI 9994-2:2015) per poter certificare una corretta manutenzione estintori. Milano, Monza, Lodi principalmente, e le altre province della Lombardia sono seguite ciclicamente dagli operatori certificati dell’Antincendio Master per garantire gli interventi di manutenzione delle attrezzature antincendio entro i tempi stabiliti dalla normativa.

Discorso analogo è quello relativo alla revisione estintori periodica che deve essere effettuata ogni 3 anni (36 mesi) in caso di revisione estintori portatili a polvere o estintori carrellati a polvere. Il periodo da far trascorrere in caso di revisione estintori CO2 portatili o di revisione estintori CO2 carrellati è invece di 5 anni (60 mesi).

Questa procedura deve rispettare le indicazioni della norma 9994/1:2013 che impone, appunto in caso di revisione estintori CO2, anche la sostituzione della valvola dell’estintore che verrà, a titolo di certificazione, punzonata con la data dell’anno di revisione.

Anche la manutenzione di estintori idrici o di estintori gas inerti ha una scadenza che deve essere tassativamente rispettata; questo obbligo cade ogni 2 anni (24 mesi) per la revisione di estintori idrici, mentre la cadenza per la revisione di estintori idrici con serbatoio inox è prevista ogni 4 anni (48 mesi).

L’ulteriore categoria di apparati mobili antincendio della quale indichiamo la tempistica è relativa alla revisione di estintori alogenati che dev’essere effettuata ogni 6 anni (72 mesi).

Col termine revisione si intende l’operazione di svuotamento estintori dalla sostanza estinguente “scaduta” e la successiva ricarica estintori con la nuova. A certificare l’avvenuto intervento di manutenzione estintore verrà applicata all’interno dell’estintore, sul pescante, una taghetta adesiva recante il mese e l’anno della revisione estintore come indicato dalla normativa 9994/1:2013. Una volta sostituito l’estinguente, sostituite le guarnizioni di tenuta e pulita la valvola, l’estintore viene pressurizzato.

Antincendio Master ha da anni fatto una scelta tecnica molto importante, ovvero quella di utilizzare come propellente solo azoto; questo perchè, a differenza dell’aria compressa, l’azoto non presenta particelle di acqua che tendono ad inumidire la polvere estinguente compromettendo pericolosamente l’efficenza dell’estintore. È importante precisare che in caso di revisione estintori CO2 e revisione estintori ad idrocarburi alogenati questa procedura non è necessaria poichè l’estintore non utilizza del propellente per l’espulsione dell’estinguente.

Le verifiche di perfetta efficienza riguardano anche i serbatoi degli estintori, siano questi estintori portatili o estintori carrellati. Difatti il serbatoio degli estintori a polvere, portatili o carrellati, necessita di un controllo, con annessa sostituzione della valvola erogatrice, ogni 12 anni (144 mesi). Questa revisione del serbatoio dell’estintore a polvere prevede un vero e proprio collaudo da effettuarsi tramite l’immissione di acqua fino al raggiungimento di 25 bar di pressione per testare la perfetta tenuta della struttura.

Stessa procedura è contemplata anche per i serbatoi degli estintori ad idrocarburi alogenati (estintori alogenati) e per  i serbatoi degli estintori a base d’acqua (idrici o a schiuma). La differenza tra le varie operazione di manutenzione estintori sta nella cadenza con la quale si effettuano a seconda del materiale con il quale è costruito il serbatoio. Difatti la scadenza del collaudo è ogni 6 anni (72 mesi) per serbatoio in acciaio, con agente estinguente premiscelato, oppure 8 anni (96 mesi) per serbatoio in acciaio contenente solo acqua più additivi in cartuccia. In caso di estintori con serbatoio acciaio inox la procedura di collaudo dovrà essere effettuata al 12 anno di vita (144 mesi).

É importante ricordare che i serbatoi degli estintori hanno comunque una durata ben precisa; difatti il periodo massimo di vita di un estintore, che sia con serbatoio in acciaio o acciaio inox è di 18 anni (216 mesi).

Ogni operazione di collaudo estintore sarà certificata dalla presenza obbligatoria di una etichetta, posizionata all’interno del serbatoio, recante la data del collaudo.  Il magazzino dell’Antincendio Master, sito a Cologno Monzese, in provincia di Milano, dove vengono effettuate sia la ricarica estintori che il collaudo estintori, consente ai tecnici di raggiungere con più facilità tutte quelle aziende che operano nella zona del milanese che va dalla Brianza al Lodigiano.

Caso a parte riguarda il collaudo degli estintori CO2 portatili e carrellati; infatti queste procedure di collaudo devono essere effetuate presso l’I.S.P.E.S.L. (Istituto Superiore per la Prevenzione E la Sicurezza del Lavoro) ente preposto dalla normativa 9994/1:2013.

Siete interessati ai nostri servizi? Dovete fare una ricarica estintore in provincia di Milano? Dovete fare una revisione estintori a Monza, a Lodi, a Lecco, a Como o Milano ? Dovete pianificare una manutenzione estintori in Lombardia ? Contattateci subito, basta  cliccare qui bianco estintore-70