NEWS

SCUOLE e ASILI: Proroga al 31 Dicembre 2019

Scuole e Asili: Proroga al 31 Dicembre 2019

IL 13 Agosto 2019 è entrata in vigore la legge n 81 con le modifiche apportate al D.L. n 59 del 28 Giugno 2019.

Una di queste modifiche è l’aggiunta dell’art. 4 bis che fa slittare al 31-12-2019 il termine ultimo per l’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico e ad asili nido.

ANTINCENDIO MASTER è pronta a supportare tutti gli enti locali che, per non incorrere in possibili sanzioni, decideranno di adeguare gli edifici adibiti ad uso scolastico e ad asili nido.

Di seguito l’estratto della Gazzetta Ufficiale

«Art. 4-bis (Modifiche all’articolo 4 del decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244, e piano straordinario per l’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico).

  1. Al fine di garantire la sicurezza nelle scuole, con decreto del Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca, previa intesa in sede di Conferenza unificata di cui all’articolo 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, e’ definito un piano straordinario per l’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico. All’attuazione del piano straordinario di cui al primo periodo si provvede, nei limiti di 25 milioni di euro per l’anno 2019, di 25 milioni di euro per l’anno 2020 e di 48 milioni di euro per l’anno 2021, mediante utilizzo delle risorse assegnate al Ministero dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca con il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri attuativo dell’articolo 1, commi 95 e 98, della legge 30 dicembre 2018, n. 145.
  2. Nelle more dell’attuazione del piano straordinario di interventi di cui al comma 1, all’articolo 4 del decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2017, n. 19, sono apportate le seguenti modificazioni:
    a) al comma 2, le parole: “al 31 dicembre 2018” sono sostituite dalle seguenti: “al 31 dicembre 2021”;
    b) al comma 2-bis, le parole: “al 31 dicembre 2018” sono sostituite dalle seguenti: “al 31 dicembre 2019”.
  3. Con decreto del Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca, sono definite idonee misure gestionali di mitigazione del rischio, da osservare sino al completamento dei lavori di adeguamento. Con lo stesso decreto, fermo restando il termine del 31 dicembre 2021, sono altresi’ definite scadenze differenziate per il completamento dei lavori di adeguamento a fasi successive».

PAGAMENTI DIGITALI: al passo con i tempi!

PAGAMENTI DIGITALI: al passo con i tempi!

A partire da Maggio 2018, Antincendio Master ha deciso di offrire un servizio di pagamento digitale immediato, così da consentire ai propri clienti di pagare direttamente al momento del controllo periodico dei sistemi antincendio.

Per questo motivo Antincendio Master ha scelto la SumUp: uno tra i primi marchi globali dei pagamenti mPOS (mobile Point-Of-Sale).

Grazie ad un terminale connesso, i nostri tecnici potranno accettare pagamenti con:

– Carte di credito

– Carte di debito

– Bancomat

– Apple Pay

– Google Pay (Android Pay)

direttamente nella vostra sede!

Questa scelta è stata dettata dalle continue richieste da parte della clientela di svolgere rapide e semplici procedure di pagamento del servizio di controllo periodico dei propri sistemi antincendio anche con carte di credito o bancomat.

Antincendio Master è sempre più al servizio dei clienti!

ESTINTORI SUI BUS: chiarimenti

ESTINTORI SUI BUS: chiarimenti

Con una circolare datata 23 marzo 2018 il Ministero Interno e il Ministero dei Trasporti intendono far chiarezza sulla tipologia degli estintori portatili che devono esser presenti sui mezzi di trasporto.
Come mezzo di trasporto si è fatto prevalentemente riferimento ad autobus e scuolabus ma, più ampiamente, la circolare indica qualsiasi autoveicolo adibito al trasporto di persone in numero superiore 10.
A seguito di questa precisazione viene escluso, benchè non presentino rischi di tossicità, l’utilizzo degli estintori portatili a polvere, e viene confermata l’indicazione di rimozione dal mezzo di trasporto.
Gli estintori portatili consentiti sono quelli omologati come da DM 7/01/2005, utilizzabili in locali chiusi, come da indicazioni del Ministero dell’interno; la scelta più idonea per la sostituzione degli estintori in polvere è caduta sugli estintori con agente estinguente a base d’acqua, prevalentemente sugli estintori a schiuma.
Questa decisione punta a ridurre ulteriormente i possibili effetti di irritazione delle vie respiratorie, degli occhi e in generale delle mucose, soprattutto su malati, anziani e bambini che utilizzano mezzi pubblici.
A rafforzare questo punto con la circolare viene specificato che l’eventuale utilizzo di un estintore ancora presente sul mezzo
dovrà tassativamente essere utilizzato solo dopo la completa evacuazione dei passeggeri dal mezzo.
E’ consigliato, quindi, prevedere fin d’ora la graduale sostituzione degli estintori a polvere dal mezzo di trasporto in circolazione benchè la data di scadenza per questo adeguamento sia quella del 23 Marzo 2021

ESTINGUENTI GASSOSI: Aggiornamento UNI

ESTINGUENTI GASSOSI: Aggiornamento UNI

A partire dal 18 gennaio 2018 sono entrate in vigore le modifiche alle norme UNI EN 15004 (datate 2008)relative a INSTALLAZIONI FISSE ANTINCENDIO CON SISTEMA AD ESTINGUENTE GASSOSO.
Più precisamente le modifiche riguardano le seguenti parti :

– UNI EN 15004-7:2018: Proprietà fisiche, le specifiche, l’utilizzo e aspetti relativi alla sicurezza nonchè progettazione dei sistemi a estinguenti gassosi con agente estinguente IG-01 operante con pressione nominale, a 15 °C, di 160 bar – 200 bar – 300 bar .

– UNI EN 15004-8:2018: Proprietà fisiche, le specifiche, l’utilizzo e aspetti relativi alla sicurezza nonchè progettazione dei sistemi a estinguenti gassosi con agente estinguente IG-100 operante con pressione nominale, a 15 °C, di 200 bar e 300 bar .

– UNI EN 15004-9:2018: Proprietà fisiche, le specifiche, l’utilizzo e aspetti relativi alla sicurezza nonchè progettazione dei sistemi a estinguenti gassosi con agente estinguente IG-55 operante con pressione nominale, a 15 °C, di 150 bar, 200 bar e 300 bar.

– UNI EN 15004-10:2018: Proprietà fisiche, le specifiche, l’utilizzo e aspetti relativi alla sicurezza nonchè progettazione dei sistemi a estinguenti gassosi con agente estinguente IG-541 operante con pressione nominale, a 15 °C, di 150 bar, 200 bar e 300 bar.

estratto da fonte www.uni.com

CONTATTO WHATSAPP

CONTATTO WHATSAPP

Al fine di agevolare maggiormente le comunicazioni aziendali ANTINCENDIO MASTER ha predisposto un account WhatsApp disponibile sul num 3407274858.
Auspichiamo che l’utilizzo della popolare app possa risultare pratico e funzionale per tutti i nostri clienti e fornitori.

NUOVA SEDE ANTINCENDIO MASTER

NUOVA SEDE ANTINCENDIO MASTER

L’Antincendio Master ha cambiato casa …
Abbiamo il piacere di informare i nostri clienti e fornitori che a decorrere dal 1 Marzo 2017 saranno attivi gli uffici situati in Viale Emilia 80 a Cologno Monzese, con adiacenti magazzino e laboratorio.

Per maggiori indicazioni clicca qui

ANTINCENDIO: Adeguamento edifici scolastici

ANTINCENDIO: Adeguamento edifici scolastici

Il 7-10-2016 sono scaduti i termini per adeguare gli edifici scolastici ai requisiti antincendio, come indicato nel nuovo codice antincendio approvato con Decreto Ministeriale in data 03-08-2015;
Nello specifico la data si riferisce all’adeguamento degli asili nido mentre per gli altri edifici scolastici, esistenti al 10-06-2016, la data è fissata al 31-12-2016.
Si fa riferimento a strutture, esistenti dal 28-08-2014, che sono frequentate contemporaneamente da un numero superiore alle 30 persone.
All data del 7 Ottobre si è arrivati dopo una lunga serie di proroghe iniziata nel 1997.
ANTINCENDIO MASTER è pronta a supportare tutti gli enti locali che, per non incorrere in possibili sanzioni, decideranno di adeguare gli edifici scolastici

ADR: Riepilogo Normativa Estintori

ADR: Riepilogo Normativa Estintori

A seguito di numerose richieste ANTINCENDIO MASTER ha deciso di informare la propria clientela, e i visitatori del sito, con un riepilogo della normativa inerente l’equipaggiamento di estintori antincendio obbligatorio per i mezzi di trasporto di merci pericolose in regime ADR (Agreement Dangerous Road).
Gli estintori, obbligatoriamente di classe A, B e C, devono soddisfare la norma EN3, riguardante gli estitori portatili. Gli estintori devono essere facilmente accessibili e installati affinchè siano protetti da intemperie o da danneggiamenti casuali.
Gli estintori devono recare la data dell’ultimo controllo e, tassativamente, la data (mese e anno) di scadenza (limite di utilizzo).

CATEGORIE MEZZI

Per i mezzi di trasporto, con massa compresa tra 3,5  e 7,5  tonnellate, deve essere contemplata la presenza di estintori portatili apparteneti alle  classi di spegnimento A, B e C per una capacità totale non inferiore a Kg 8, con almeno un estintore in dotazione di Kg 6.
In caso di mezzi di trasporto aventi una massa superiore alle 7,5 tonnellate viene richiesta la presenza di estintori portatili (dei quali almeno uno da 6 Kg) di classe A,B,C  o equivalente, che abbiano una capacità minima pari a 12 Kg complessivi. Per mezzi di trasporto di massa massima inferiore o uguale a 3,5 tonnellate, è necessaria la dotazione di estintori portatili di classi di spegnimento A, B e C, per una capacità  totale  di  minimo 4  kg  di  polvere

SCADENZA SCIA AUTORIMESSE

SCADENZA SCIA AUTORIMESSE

Con il Decreto Milleproroghe 2015 si sono prorogati al 7 ottobre 2016 i termini di scadenza per la redazione  del SCIA relativo ad autorimesse di CATEGORIA A che, come indicato nel DPR 151/2011, risultano di grandezza compresa tra i 300 mq e 1000 mq.

Sono state escluse dalla proroga le autorimesse di CATEGORIA B e C, per le quali la data indicata per l’adeguamento era rimasta il 1° novembre 2015.

Antincendio Master, resta a fianco dei titolari di

  • autorimesse pubbliche
  • autorimesse private
  • parcheggi pluriplano
  • parcheggi meccanizzati
  • locali ricovero natanti
  • locali ricovero aeromobili
  • depositi di mezzi rotabili

o strutture simili per coadiuvarli nella redazione del SCIA ANTINCENDIO.

La proroga viene applicata anche alle autorimesse di proprietà condominiale.

L’Antincendio Master è in grado di fornire all’amministratore di condominio sia consulenze tecniche, realizzate da professionisti iscritti all’albo Ministeriale (ex legge 818/84), che interventi di manutenzione e assistenza, di tutte le attrezzature antincendio, eseguiti da personale certificato UNI 9994-2.

Un supporto completo per garantire al condominio un puntuale adeguamento alle normative di sicurezza vigenti.